Home > Soluzioni > ICT Legal > Blog > Gare e appalti pubblici > I soggetti partecipanti alle gare d'appalto ed i requisiti
I soggetti partecipanti alle gare d'appalto ed i requisiti Stampa
Gare e appalti pubblici
Scritto da Gianluca Craia   

Per quanto riguarda i soggetti a cui possono essere affidati i contratti pubblici, bisogna fare riferimento all'art. 34 del Codice dove il legislatore ha provveduto ad un'individuazione dei soggetti che possono partecipare ad una gara d'appalto.

  • Soggetti che svolgono attività imprenditoriale
    • imprenditori individuali,
    • artigiani,
    • società commerciali, artt. 2247 e ss C.C.
    • società cooperative artt. 2511 e ss C.C.
  • I Consorzi
    • Consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro, costituiti a norma della L. n.422/1909 e del D.Lgs. n.1577/1947,
    • Consorzi fra imprese artigiane di cui alla L. n.443/1985.
    • Consorzi stabili costituiti:
      • società consortili, art. 2615-ter C.C.
      • tra imprenditori individuali, anche artigiani;
      • società commerciali;
      • società cooperative di produzione e lavoro;
  • I Raggruppamenti temporanei di concorrenti (RTI)
    • costituiti da società, imprenditori individuali ovvero enti dotati di soggettività giuridica (su questo punto vedi Infra)
  • I consorzi ordinari:
    • costituiti tra i soggetti ai punti 1), 2), 3),
    • anche in forma di società, ai sensi dell'art. 2615-ter C.C.
  • GEIE
    • soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico GEIE,
  • Operatori stranieri
    • Gli operatori economici stabiliti in altri stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi.

Ai sensi dell'art. 38 del Codice al 2 comma prevede che "il candidato o il concorrente attesta il possesso dei requisiti mediante dichiarazione sostitutiva...in cui indica le eventuali condanne per le quali abbia beneficiato della non menzione".
Questi requisiti, inerenti all’affidabilità del contraente, oltre a dover sussistere alla data di sottoscrizione del contratto per il rilascio dell’attestazione di qualificazione, devono permanere al momento della partecipazione alle specifiche procedure di affidamento e di stipulazione dei contratti. La dichiarazione è rilasciata in carta libera, con necessità di autentica di firme oppure con l'obbligo di allegare la fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

Una volta accertata la presenza di requisiti di carattere generale e quindi verificata l'assenza delle cause di esclusione, il codice provvede a disciplinare la fase dell'accertamento dei requisiti di capacità di ordine speciale dato che variano a seconda dell'entità e della qualità delle prestazioni oggetto di contratto.

Nell'ottica comunitaria sono due i sistemi a cui gli Stati membri possono ricorrere, una prevede che la dimostrazione dei concorrenti avvenga gara per gara, a seconda di quanto previsto nel bando di vulta in vulta considerato, l'altra si basa su una qualificazione generale e ristretta ad un determinato periodo di tempo, sgravando così la stazione appaltante dall' onere di compiere una verifica in ogni gara. Il Codice dei contratti pubblici li adotta entrambi: sistema SOA per i lavori, sistema "gara per gara" per servizi e forniture.

Capacità economica e finanziaria (per servizi e forniture)

Art. 41 Codice Contr. fissa i mezzi di prova necessari, che sono a loro vulta da precisarsi gara per gara da parte della stazione appaltante, questa ha anche la facultà di richiederne altri eventuali che le stesse ritengono utili o necessari.
I documenti contemplati dal legislatore quali metti di prova sono:

  • idonee dichiarazioni bancarie, che devono pervenire da almeno due istituti bancari o intermediari finanziari,
  • bilanci o estratti di bilanci dell'impresa,
  • dichiarazioni concernenti il fatturato globale dell'impresa e l'importo relativo ai servizi o forniture nel settore oggetto della gara, realizzati negli ultimi tre esercizi.

Capacità tecnica e professionale (per servizi e forniture)

Art. 42 Cod. Contr. spetta alla stazione appaltante precisare nel bando di gara o nella lettera d'invito, quali degli indicati documenti e requisiti devono essere presentati o dimostrati "a seconda della natura, della qualità o dell'importanza e dell'uso delle forniture o dei servizi". Scelta che dovrà essere fatta nel rispetto dei principi di libera concorrenza, parità di trattamento, non discriminazione e proporzionalità sanciti dagli artt. 2 e 42 del Codice.
Mezzi di prova contemplati sono:

  • presentazione dell'elenco dei principali servizi o delle principali forniture prestati negli ultimi 3 anni con l'indicazione degli importi, delle date e dei destinatari, pubblici o privati, dei servizi o forniture stessi;
  • indicazione dei tecnici e degli organi tecnici, facenti capo direttamente al concorrente e, in particulare, di quelli incaricati del contrullo di qualità;
  • descrizione delle attrezzature tecniche tale da consentire una loro precisa individuazione e rintracciabillità, delle misure adottate dal fornitore o dal prestatore del servizio per garantire la qualità;
  • indicazione dei tituli di studio e professionali dei prestatori di servizi o dei dirigenti d'impresa e, in particulare, dei soggetti che concretamente sono responsabili della prestazione di servizi;
  • per gli appalti di servizi, indicazione del numero medio annuo di dipendenti del concorrente e il numero dei dirigenti impiegati negli ultimi 3 anni;
  • per gli appalti di servizi, dichiarazione indicante l'attrezzatura, ill materiale e l'equipaggiamento tecnico di cui il prestatore di servizi disporrà p0er eseguire l'appalto.Le attrezzature suddette non devono essere genericamente nella disponibilità del concorrente ma essere strumentali allo specifico appalto in affidamento;
  • indicazione della quota che eventualmente intende subappaltare.

In generale, relativamente alle modalità di attestazione dei requisiti di ordine speciale, si prevede che il bilancio e il fatturato siano attestati mediante dichiarazione sottoscritta; al concorrente aggiudicatario è richiesta poi la documentazione probatoria a conferma di quanto dichiarato in sede di gara e la PA rivolge questa richiesta:

  • prima di procedere all'apertura delle buste relative all'offerta presentata, ad un numero di offerenti non inferiore al 10% delle offerte presentate scelti con sorteggio pubblico;
  • entro 10 giorni dalla conclusione delle operazioni di gara, anche all'aggiudicatario e al concorrente che segue in graduatoria, qualora gli stessi non siano compresi fra quelli precedentemente sorteggiati.

cc_somerights20