Home > Open Standard
Open Standard Stampa

Uno Standard Open è uno standard con specifiche disponibili pubblicamente, che può essere implementato da qualsiasi sviluppatore. Gli open standard sono sviluppati e mantenuti tipicamente grazie ad un processo di revisione collaborativo in cui tutte le parti interessate partecipano, contrariamente a ciò che accade per gli standard proprietari, che sono sviluppati da una singola azienda.

Al concetto di Open Standard è sempre abbinato quello di Open Source perchè si ritiene che uno standard non possa essere veramente Open se non ha una implementazione open source di riferimento disponibile.

Quand'è che uno standard è definito “Open”?

La migliore prova di apertura di uno standard è la possibilità di supportare implementazioni competitive ed interoperabili. L'open standard dovrebbe essere definito in termini di effetto economico desiderato: quello cioè di creare competizione sul mercato per i fornitori di una tecnologia ed i relativi prodotti e servizi.

Se solo una azienda può completamente implementare uno standard, o solo i partner più stretti di quell'azienda, allora lo standard non può definirsi open, non importa quanto quanto sia ragionevole in termini di licenza o quante persone abbiano lavorato alla sua creazione.

In ogni caso, è necessario eliminare le ambiguità su cosa sia esattamente uno standard open e quali politiche possano supportarne meglio la creazione e l'adozione. L'Open Standard è un insieme di componenti tecniche, legali e di business interagenti, con focus sul prodotto finale: lo standard stesso. Le suddette componenti creano un ambiente in cui è tutelato l'interesse della maggioranza, le implementazioni nate in competizione creano un mercato dinamico, i diritti di sicurezza e collaborazione degli IP owners sono rispettati ed incoraggiati.

Creazione e gestione di un Open Standard.

Il processo di sviluppo e gestione deve essere collaborativo e democratico.

La partecipazione deve essere consentita a tutti coloro che desiderino dare un contributo e rispettano i ragionevoli criteri imposti dall'organizzazione sotto cui è sviluppata e gestita.

I processi devono essere documentati ed, attraverso un metodo conosciuto, possono essere modificati in base alle indicazioni dei partecipanti.

Il processo deve essere sancito da precisi impegni per la tutela dei diritti della proprietà intellettuale.

Sviluppo e gestione dello standard devono essere allineati, ed il processo di revisione deve essere ben definito.

Le specifiche dello standard devono essere aperte per una pubblica revisione almeno una volta nel ciclo di vita,e debitamente commentate.

Uso e licenza di uno Standard Open.

Lo standard deve descrivere un'interfaccia, non una implementazione, e l'industria del software deve essere capace di creare implementazioni multiple e concorrenti dell'interfaccia descritta nello standard senza limiti restrittivi. Le interfacce includono API, protocolli, schemi, formati di dati e codifiche.

Lo standard non deve contenere parti proprietarie che creano barriere tecniche ed economiche.

Implementazioni fedeli dello standard devono potere interagire. Interoperabilità significa la capacità di un computer di comunicare e scambiare informazioni con programmi di altri computer ed utilizzare mutualmente le informazioni che si sono scambiati. Questo include l'abilità di utilizzare, convertire, cambiare il formato dei file, protocolli, schemi, informazioni o convenzioni di interfaccia, così da permettere al programma di un computer di lavorare con altri programmi in tutte le modalità con cui hanno intenzione di collaborare.

Deve essere consentito a tutti di copiare, distribuire e leggere lo standard. Se è previsto un pagamento, questo non deve essere così alto da impedirne l'utilizzo alla maggioranza.

Deve essere possibile per chiunque avere licenze non esclusive e perpetue per il diritto di utilizzare e vendere prodotti basate sullo standard, con pochissime eccezioni.

Esempi di Open standard.

File Formats:

  • Hypertext Markup Language
  • Portable Document Format
  • Open Document Format

Sistemi:

  • World Wide Web

Protocolli:

  • Internet protocol (IP)
  • Transmission Control Protocol (TCP)

Linguaggi di programmazione:

  • C#