Home > News > Default > T-OSSLab: il centro di Competenza regionale per l'Open Source
T-OSSLab: il centro di Competenza regionale per l'Open Source Stampa

Nasce T-OSSLab, il Centro di Competenza Regionale per l'Open Source. Presentazione all'interno della rassegna "Dire e fare",  13 novembre ore 11.30, Fortezza da Basso, Firenze.

Il 13 novembre viene presentato il Centro regionale di Competenza per l’Open Source, progetto sostenuto dal Polo Tecnologico di Navacchio insieme a Regione Toscana, Provincia di Pisa e Università degli Studi di Pisa - Dipartimento di Informatica.

Toss-lab, il laboratorio toscano del software open source

T-OSSLab: Tuscany Open Source Software Laboratory è il nome del nuovo soggetto, che nasce nell'alveo della legge regionale n. 1 del 2004 con l'obiettivo di sostenere la diffusione del software libero e Open Source nella pubblica amministrazione e nel tessuto imprenditoriale toscano.

La presentazione si tiene all’interno della rassegna “Dire e Fare” (Fortezza da Basso, Firenze,  www.dire-fare.eu) alle ore 11. 30, presso la “Sala Innovazione”).

 

Programma dell'iniziativa

L'evoluzione della P.A. Toscana verso l'Open Source

Apertura

  • Patrizia Marchetti (Assessore ai Sistemi informativi della Provincia di Pisa),
  • Elisabetta Epifori (Direttore del Polo Tecnologico di Navacchio), 
  • Roberto Barbuti (Dip. Informatica Università di Pisa)

Interventi

  • La presenza del FLOSS nella PA e le ragioni di una scelta” – Angelo Marcotulli (Regione Toscana, chairman)
  • L'Attività del Centro: il portale web"Susanna Pelagatti (Università di Pisa)
  • Il modello organizzativo del Centro e il ruolo delle imprese”Paolo Alderigi (Polo Tecnologico)
  • L'Open Source nalla PA: applicazioni
  • Il progetto FUSS: la migrazione al software libero delle scuole italiane della Provincia autonoma di Bolzano" – Marco Caresia (Centro di Formazione Professionale CTS Einaudi di Bolzano)
  • Lavorare con l'Open Source: come cambia il sistema informatico e l'organizzazione dell'ente”Gabriella Daniele (Provincia di Pisa)
  • Il Progetto PloneGov e sue applicazioni: il portale del Comune”Fortunata Dini (Assessore ai Sistemi Informativi del Comune di San Giuliano Terme)
  • La migrazione del desktop all'Open Source: un percorso possibile” Alberto Gistri (Libersoft Srl)

Conclusioni

Conclusioni